Loïc Le Ribault

Il geologo Loïc Le Ribault, scoprì “casualmente” le capacità terapeutiche del silicio organico naturale nel 1975 mentre effettuava degli studi attraverso l’utilizzazione di un microscopio elettronico a scansione che permette di ingrandire fino a 100.000 volte l’oggetto studiato. Grazie a questo apparecchio mise a punto un metodo che permetteva di determinare la storia geologica e la provenienza dei granelli di sabbia. Riuscì a dimostrare che alcuni cristalli di quarzo sulla loro superficie hanno una pellicola di silicio solubile in acqua e anche alcuni microrganismi. Per determinare il ruolo svolto da questi microrganismi nel ciclo biologico e geologico del silicio, ideò un procedimento che permetteva di raccogliere i depositi di silicio formatisi grazie all’azione di questi microrganismi. Dimostrò ulteriormente che le soluzioni così ottenute contenevano una percentuale molto importante di silicio organico. Fu a questo punto che scoprì casualmente l’efficacia terapeutica di questo componente.

 

Loïc Le Ribault all’epoca soffriva di una psoriasi alle mani che egli stesso considerava incurabile. Un giorno mescolò con la mano destra una soluzione molto ricca di silicio organico per i suoi esperimenti, e con stupore due giorni dopo vide che la sua mano era completamente guarita. Da allora cominciò a interessarsi all’efficacia del silicio organico nel trattamento di diverse patologie in collaborazione con alcuni sui amici medici. Con grande sorpresa constatò che i pazienti trattati ottenevano risultati a dir poco miracolosi in pochi giorni.

I successi del silicio organico sono stati tantissimi, ma ufficialmente questa scoperta non è mai stata riconosciuta. Davanti ai rifiuti reiterati da parte delle autorità mediche di testare il G5, Loïc Le Ribault pubblicò i suoi risultati su un giornale nel 1995. Da allora migliaia di persone si sono rivolte a lui per assumere questo prodotto ottenendo sempre notevoli risultati. Nonostante questo Loïc Le Ribault e i suoi collaboratori sono stati vittime di problemi giudiziari che li hanno portati addirittura all’incarcerazione, e questo solo perché un prodotto davvero efficace è troppo scomodo.

La domanda che tutti si pongono è: come può una sola molecola avere un campo di utilizzo così vasto?

Ogni cellula in buono stato è perfettamente equilibrata dal punto di vista elettrico, e il suo polo negativo è esattamente allineato a quello positivo.

Studi scientifici dimostrano che tutto lo squilibrio dell’organismo è dovuto, almeno in parte, ad uno squilibrio elettrico cellulare. La molecola di G5 è carica al massimo di ioni positivi e negativi instabili e quindi può intervenire nell’organismo per ristabilire la polarità delle cellule squilibrate, liberando a seconda del caso ioni negativi o positivi. Rappresenta quindi un riequilibratore ionico dell’organismo e la sua azione contribuisce a dare alle cellule deboli l’energia necessaria per lottare contro ogni tipo di aggressione.

Le Ribault, inoltre, scoprì che il silicio organico è tanto più efficace quanto più la soluzione risultava pura ( ad es. il principio omeopatico). È per questo che la concentrazione ottimale  non deve essere superiore allo 0,2% di soluzione di silicio diluito in acqua. È perciò opportuno prestare molta attenzione a quanti affermano, in maniera non scientifica ma puramente commerciale, di avere prodotti con una concentrazione maggiore di silicio, o ad altri prodotti che contengono silicio mescolato ad altri ingredienti, in quanto ciò non solo non comporta alcun miglioramento  ma nuoce all’efficacia del silicio per l’organismo.